10.2.5A-FSEPON-PU-2018-508 Progetto “Noi … cittadini del mondo”

   giampetruzzi   tirelli   tania   vicenti

Durante l’anno scolastico 2018/2019, il 1° C.D. “IV Novembre” ha avviato specifici percorsi di formazione nell’ambito del progetto PON 2014-2020 - Competenze di cittadinanza globale - “Noi…cittadini del mondo”.
I moduli “Dal Grano… al Pane” e “Dalla Terra… Alla Tavola!” hanno visto gli studenti coinvolti in un percorso identitario fortemente legato alla storia sociale, agricola e alimentare del nostro territorio rurale, poiché il senso di appartenenza ad una comunità e la comunità stessa si fondono su principi di comunanza di esperienze di vita, sociali e collettive. Gli alunni hanno percorso una strada che li ha condotti dal paesaggio agricolo, inteso come territorio, storia e produzione, al panorama culturale fatto di eredità concrete ovvero tecniche e strumenti ma anche di eredità immateriali quali le tradizioni, i simboli e la memoria collettiva, che permette di sentirci parte integrante di una comunità. Lo scopo dei corsi è stato quello di valorizzare il patrimonio di conoscenze e tradizioni agroalimentari, storiche e culturali del territorio dell’Alta Murgia, fatto di pratiche, espressioni, conoscenze, abilità e saperi tramandati e racchiusi nel concetto di Dieta Mediterranea, dichiarata Patrimonio dell’Umanità.
I moduli dal titolo: “ALTA MURGIA: UN BENE DA TUTELARE!” e “AMBIENTE … CHE PASSIONE!” hanno consentito l’approfondimento delle conoscenze del territorio murgiano dal punto di vista ambientale e geomorfologico. Gli alunni hanno avuto la possibilità di conoscere l’ecosistema dell’Alta Murgia, facente parte del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, per promuovere azioni di conoscenza e, di conseguenza, di presa in carico della tutela del patrimonio floro-faunistico. Attraverso il processo di apprendimento dal “basso”, il percorso formativo ha generato nei bambini la consapevolezza del valore di cui sono depositari stimolando negli stessi la volontà e la capacità di conservarlo. Durante le escursioni gli alunni sono stati coinvolti in passeggiate e trekking, simulazione e giochi di ruolo, osservazione della flora e della fauna, utili all’acquisizione delle competenze previste.
I moduli intitolati: “INSIEME … MUOVIAMOCI PER STARE BENE!” e “ORIENTATI … VERSO IL BENESSERE” hanno utilizzato il centro storico della città come aula e palestra scolastica per la conoscenza, la padronanza delle zone urbane e la valorizzazione dei “claustri” attraverso l’esperienza diretta negli ambienti come necessaria premessa per il rispetto e la tutela consapevole delle ricchezze antropologiche e ambientali. L’Orienteering, disciplina ludico-sportiva con obiettivi interdisciplinari ha consentito di coinvolgere gli alunni, attraverso un percorso formativo, in una operatività finalizzata alla realizzazione di un rinnovato rapporto uomo-territorio. In tal modo, l’orientamento sportivo si è posto come un giusto connubio tra impegno fisico e intellettivo, mentre l’attività ludica e sportiva si è messa al servizio del sapere e del benessere fisico. È stata utilizzata una didattica laboratoriale e metacognitiva, che ha permesso di implementare le attività di ricerca-azione sul campo attraverso diverse strategie didattiche: brainstorming, role-play, problem-solving, tutoring, cooperative-learning. Le attività dei moduli hanno favorito l'acquisizione di abilità motorie per una pratica costante e permanente dell'attività motoria e sportiva, atteggiamenti positivi relativi all'educazione ambientale, alla conoscenza e valorizzazione del proprio territorio, all'educazione alla salute, all'educazione alla legalità (rispetto delle regole).
A conclusione dei moduli gli alunni sono stati impegnati in attività accattivanti che li hanno visti protagonisti nell’offrire ai propri genitori il sapere acquisito: “Guida per un giorno” presso Palazzo Baldassarre – Uomo di Altamura, Rete Museale e la lezione aperta con l’illustrazione dell’Erbario costruito durante le attività e tutto il percorso vissuto che ha portato alla realizzazione di un angolo verde con le specie vegetali autoctone. Le manifestazioni ludico-sportive conclusive hanno visto gli alunni utilizzare il centro storico cittadino come “palestra urbana”.
Gli spettacoli finali hanno avuto luogo in presenza del Dirigente Scolastico la dott.ssa Crapuzzi Giuseppa, dei docenti esperti e tutor dei moduli, delle studentesse e degli studenti partecipanti, dei genitori e di tutti gli alunni del nostro Istituto.
Durante i vari corsi gli alunni hanno partecipato con vivo interesse, grande entusiasmo e impegno costante. La frequenza pomeridiana, inoltre, fuori dal contesto tradizionale scolastico, ha consentito di far maturare nei ragazzi il senso di appartenenza all’ambiente-scuola e modelli comportamentali positivi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: