PUBBLICATA SULLA GAZZETTA UFFICIALE LA LEGGE SUI DSA

La legge 8 ottobre 2010, n. 170, sui DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 18 ottobre ed entrerà in vigore il prossimo 2 novembre.
Si tratta di una legge importante che, secondo la stima delle’Associazione sulla dislessia, dovrebbe interessare circa 350mila studenti. La legge porta a buon fine un percorso legislativo pluriennale.

Dal 2 novembre si avvieranno tre linee attuative: da parte del Miur, mediante decreto, costituzione entro due mesi di un Comitato tecnico-scientifico composto da esperti di provata esperienza sui DSA per il compito istruttorio previsto dalla legge; entro fine gennaio 2011, con altro decreto Miur, individuazione delle modalità di formazione per dirigenti scolastici e docenti, nonché definizione delle modalità operative relativamente alle misure educative e didattiche di supporto all’attività formativa degli studenti con DSA; sempre entro la fine di gennaio 2011, Miur e Ministero della Salute, in Conferenza unificata, dovranno emanare le linee guida per la predisposizione di protocolli regionali finalizzati alle attività di identificazione precoce dei DSA previste dall’art. 3.
Di rilievo appare il compito riservato dalla legge alla scuola di individuare i casi sospetti di DSA e di darne comunicazione alla famiglia: “Per gli alunni che, nonostante attività di recupero e di riabilitazione delle capacità fonologiche, presentano persistenti difficoltà, la scuola trasmette apposita comunicazione alla famiglia” (art. 3, comma 2). Altrettanto importante la disposizione (art. 5) relativa alla valutazione, che riconosce agli alunni con DSA il diritto di fruire di adeguate forme di verifica e di valutazione mediante l’uso di specifici ausili o con l’assegnazione di tempi più lunghi di l’esecuzione.
Appare dolente il capitolo finanziario per la formazione dei dirigenti e dei docenti: appena due milioni di euro, per i due anni, cioè circa 100 euro all’anno in media per ogni scuola
.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: