NUOVO SITO INTERNET PORTA I BAMBINI IN PARLAMENTO

 
guarda il video

Nasce la WIKIPEDIA della Camera

abbinato al
Progetto Parlawiki

Dal 25 novembre,  anche i piu' piccoli potranno entrare in Parlamento, scoprire come si fanno le leggi, quanti sono deputati e senatori, come e dove lavorano. Tutto questo grazie alla tecnologia.
È nato, infatti, un sito ad hoc(http://bambini.camera.it/)lanciato dal ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, e dal presidente della Camera, Gianfranco Fini, che servira' a "far capire ai giovanissimi- ha detto Fini- cosa e' il Parlamento, che non e' un luogo lontano e misterioso, ma e' il posto dove si fanno le leggi che interessano i cittadini"...

Alla presentazione del sito hanno partecipato, alla Camera, anche cinquanta bambini di due scuole, una elementare e una media, di Manziana, che hanno accolto con entusiasmo l'iniziativa che prevede anche un concorso: gli studenti potranno concorrere alla creazione di una enciclopedia interattiva del Parlamento, una wikipedia (la nota enciclopedia le cui voci sono scritte dagli utenti del web) delle due Camere che si chiamera' Parlawiki. Ci sono undici termini (da aula a deputato passando per legge e opposizione) che i ragazzi dovranno illustrare. I progetti migliori saranno premiati attraverso il voto degli utenti. A fine anno scolastico ci saranno le premiazioni. "Abbiamo deciso di adottare le modalita' tipiche del gioco per parlare con i giovanissimi, che io sappia sono pochissimi i parlamenti che hanno iniziative simili", ha spiegato Fini. Per il ministro Gelmini questa iniziativa "colma una lacuna: finora c'erano iniziative solo per le superiori, ora si copre la fascia delle medie e delle elementari. Inoltre questo sito si innesta con l'introduzione della nuova materia Cittadinanza e Costituzione che ha svecchiato la vecchia educazione civica". (Wel/ Dire)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: