ATTIVITA' DIDATTICHE

 

ANNO SCOLASTICO 2013 -2014
"Gesù nasce nel Claustro"
è il Progetto che i bambini e le maestre
della Scuola dell'Infanzia"Viti Maino" hanno messo in atto
per questo Natale

ANNO SCOLASTICO 2013 -2014

Laboratorio
espresssivo








Calendario dei Diritti dei Bambini

Natale











Carnevale 
Lavoretti festa della mamma




     
 


ANNO SCOLASTICO 2011 -2012


PROGETTI


Progetto “Gioco
con le mani"


Spettacolo teatrale “Magica scienza"


Progetto “Il mio corpo in...cantato"


Progetto Sorridente


La scuola dell‘Infanzia visita il laboratorio scientifico


ANNO SCOLASTICO 2010 -2011

TEATRO A SCUOLA:
Pierino e il lupo

 

Favola di Sergej Prokofiev

Rappresentazione teatrale
messa in scena dai bambini
della scuola dell'infanzia "Viti Maino"
a cura della Compagnia "In Fabula"
 
 

CARNEVALE 2010

Il Carnevale è senz’altro la festa più allegra dell’anno e la più attesa dai bambini. Varie sono le tradizioni popolari di questo periodo dell’anno in gran parte dei Paesi del Mondo e in ciascuno di essi si rifanno a miti, a leggende, o a rituali pagani e religiosi .Anche nel nostro Paese le manifestazioni “carnevalesche” imperversano colorando e risvegliando le vie di ogni città. Sono queste le tematiche sviluppate nelle attività svolte, tese alla conoscenza delle tradizioni locali e a quelle degli altri paesi, nell’ottica dell’educazione interculturale. Durante i festeggiamenti era usanza cucinare dolci veloci, poco costosi, da offrire alla moltitudine di persone che interveniva. Da qui la tradizione che ancora oggi, qualche semplice ingrediente come il latte e lo zucchero si trasformano in dolci prelibati preparati dai bambini, protagonisti delle esperienze di apprendimento e manipolazione.

La delizia dei dolci: "Il salame di cioccolato"

Occorrente: 1 pacco di biscotti secchi tipo Oro Saiwa, 200 g di burro (toglietelo dal frigorifero almeno mezz’ora prima di utilizzarlo), 200 g di zucchero bianco, 1 pacchetto di cacao amaro, latte quanto basta.Procedimento: spezzettate gli Oro Saiwa , impastateli con tutti gli ingredienti: il cacao, lo zucchero e il burro; in un secondo tempo il latte. Date al composto la forma di un salame, incartatelo con l’alluminio e conservatelo in freezer , togliendolo almeno un’ora prima di servirlo, in modo che si ammorbidisca.

 

"La magia del gioco con "Il gioco della pentolaccia"

Per svolgere questo gioco si prendevano delle vecchie pentole, chiamate appunto pentolacce che si riempivano con caramelle o castagne o noci, ma anche con uova o farina o acqua. Si legava poi una corda fra due alberi e ci si appendevano le pentolacce. Il giocatore veniva bendato, munito di un bastone e accompagnato sotto la fune, dopo avergli fatto fare tre giri allo scopo di disorientarlo. Cercava, allora, di rompere le pentolacce e aveva a disposizione solo tre tentativi per trovare almeno un premio.

 

La tradizionale festa in maschera

 
 

NATALE 2009 in chiave UNIVERSALE

 


Particolari

I pupi, che rappresentano le varie etnie del mondo, sono stati realizzati con materiali di recupero quali: stoffe, bottiglie di plastica, carta di vari tipi.
Attività manipolative a cui hanno partecipato anche i bambini
.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: