ATTIVITA' DIDATTICHE 1



ANNO SCOLASTICO 2015 - 2016


Halloween                Le caldarroste                         Il Natale dei folletti

Corso di formazione "Primo soccorso"

Anno scolastico 2014 - 2015

PRESESEPE VIVENTE




Anno scolastico 2013 - 2014

NATALE 2013

Presepe Vivente nel salone della scuola.


Anno scolastico 2012 - 2013

NATALE 2012

 

"Una colazione per la vita”
a favore di TELETHON

per sostenere la ricerca scientifica.

     

"NATALE PER TUTTI",
una raccolta di viveri destinati alla Caritas della Parrocchia di San Sepolcro.

CORO DI NATALE
Parrocchia di San Sepolcro
con la partecipazione
del Coro Polifonico
"S. Mercadante".


Anno scolastico 2011 - 2012

PROGETTI D'ISTITUTO


Avventura tra i colori


Grazie scuola


Un mondo di colori

   


Corpo e benessere


Festa della mamma

   

Anno scolastico 2010 - 2011

PROGETTO D'ISTITUTO: "Creo ... giocando"

NATALE 2010: "Accendi la solidarietà... spegni la solitudine"

A Natale ci si sente tutti "piu buoni", si è più sensibili e attenti alle problematiche altrui.
E' proprio per questo motivo che le insegnanti delle sezioni:A-B-C-D-G della
Scuola dell'Infanzia
"IV Novembre" hanno voluto promuovere per questo Natale un'iniziativa di solidarietà verso chi vive in costante situazione di disagio realizzando un mercatino di oggetti natalizi. Il mercatino sarà allestito nel cortile principale della Scuola, martedì 7 e giovedì 9 dicembre
ore 08.00 -13.30
La raccolta dei fondi sarà devoluta alla
Charitas Diocesana.

 


TEATRO A SCUOLA: Pierino e il lupo - Favola di Sergej Prokofiev
Rappresentazione teatrale
messa in scena dai bambini
della scuola dell'infanzia "IV Novembre"
a cura della Compagnia "In Fabula
"

CARNEVALE

La sagra dei dolci
Come è tradizione mangiare a Natale il panettone e a Pasqua la colomba, così deve essere conosciuta la tradizione dolciaria di carnevale. I bambini, manipolando farina, zucchero, uova, latte ecc., hanno realizzato quei dolci il cui nome era soltanto astratto e hanno potuto gustare le chiacchiere, le frittelle e le castagnole, dolci tipici di Carnevale.Ecco lo scopo della Sagra dei dolci di Carnevale, attività tesa all’arricchimento delle conoscenze delle tradizioni e alla gioia di dover pasticciare sviluppando le abilità manipolative.

Il gioco della pentolaccia

Per svolgere questo gioco si prendevano delle vecchie pentole, chiamate appunto pentolacce che si riempivano con caramelle o castagne o noci, ma anche con uova o farina o acqua. Si legava poi una corda fra due alberi e ci si appendevano le pentolacce. Il giocatore veniva bendato, munito di un bastone e accompagnato sotto la fune, dopo avergli fatto fare tre giri allo scopo di disorientarlo. Cercava, allora, di rompere le pentolacce e aveva a disposizione solo tre tentativi per trovare almeno un premio.

Festa in maschera

L’attività sul Carnevale si è poi conclusa con la tradizionale festa in maschera


Anno scolastico 2009 - 2010

NATALE 2009:I colori del presepe tradizionale
 



I personaggi sono stati realizzati con materiali naturali ( stoffe, tessuti, legno, bottiglie di vetro di varie misure), attraverso attività manipolative. Succesivamente, per dare consistenza alle forme, sono state immerse nel gesso e fatte asciugare accuratamente
.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: